Archivio mensile agosto 2018

DiGiovani e Comunità

Lucca Città Aperta

L’8 settembre 2018 dalle 19:00 alle 23:30 in Piazza San Francesco a Lucca

La Cooperativa Giovani e Comunità è tra i promotori della manifestazione Lucca Città Aperta: Cibo e musica da tutto il mondo, per promuovere l’accoglienza, l’integrazione, i diritti e la solidarietà.

In un periodo surriscaldato dal clima e dalle polemiche abbiamo deciso di proporre, in collaborazione con tante altre realtà locali, un momento di riflessione e di conoscenza del fenomeno della migrazione che vada al di là dei proclami politici (da qualsiasi parte provengano) o dei post sui social; un incontro reale con le persone ospitate presso i nostri centri e con gli operatori che li seguono; in un clima di convivialità, come solo in una cena condivisa si può incontrare.

Vi invitiamo quindi a partecipare numerosi sabato 8 settembre dalle ore 19:00 alle ore 23:30 in Piazza San Francesco a Lucca
La cena è ad offerta libera ed aperta a tutte e tutti.

Per informazioni: 331/9259099; 334/8071351.

DiGiovani e Comunità

Alternanza Scuola/Lavoro

ALTERNANZA SCUOLA/LAVORO

Nei mesi di luglio/agosto 2018, la Giovani e Comunità è stata lieta di ospitare, in alternanza scuola lavoro, due ragazzi diciassettenni provenienti dal Liceo Scientifico Barsanti e Matteucci di Viareggio.

Nell’ottica di condivisione educativa come richiesto dalla scuola, Mattia e Arianna hanno “lavorato” con i vari operatori in servizio…. Così Mattia ha aiutato nelle piccole riparazioni quotidiane Giacomo, (il nostro manutentore), e con i beneficiari ha sistemato e pulito gli spazi comuni.. ma ha anche fatto ricerche su internet sulle terre di provenienza dei ragazzi che ospitiamo, chiarendosi le idee sul perchè si può fuggire a vent’anni dalla terra in cui siamo nati.. in questo indirizzato e guidato da Gabriele, l’operatore che per noi raccoglie le memorie dei richiedenti asilo e protezione internazionale.

Arianna ha accompagnato Luca (il nostro operatore che si occupa delle questioni sanitarie) per ospedali..visite Inail e farmacie.. E’ stata con Simona in giro per le strutture, parlando con i ragazzi, dispensando sorrisi e dando una mano nelle varie attività..

Quando ho chiesto loro due parole sull’esperienza vissuta, queste sono state le risposte…

MATTIA : <<  Il periodo di alternanza scuola-lavoro con la cooperativa Giovani e Comunità è stato davvero emozionante. Poter venire a contatto con persone di altri paesi ricche di abitudini, esperienze e storie completamente diverse dalla nostra realtà, rendono unica questa esperienza lavorativa. Gli operatori sono gentili, disponibili ma soprattutto professionali. Sono educatori di tutto rispetto dai quali c’è solo da imparare. >>

ARIANNA : << Senza alcun dubbio l’esperienza più emozionante e bella del mio periodo di alternanza. Sono contenta di essere potuta entrare, anche se per poco, nel mondo del sociale e dell’accoglienza. Complimenti alla serietà degli operatori e alla loro bravura nell’aiutare i ragazzi! >>

Questa è la descrizione dell’esperienza direttamente da Sabrina Da Prato, coordinatrice del servizio dei Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) di Massa Carrara; stiamo lavorando per replicare l’esperienza con altri giovani di altri istituti sia lì che nelle altre nostre strutture in provincia di Lucca.

Se sei interessato contattaci in segreteria per telefono (3351010355)  o mail (segreteria@giovaniecomunita.it), sarai indirizzato ad un operatore che ti aiuterà ad organizzare il tuo periodo di alternanza Scuola/Lavoro con noi.

 

DiGiovani e Comunità

I richiedenti asilo puliscono i canali di Capannori

I richiedenti asilo della coop Giovani e Comunità collaborano alla pulizia del canale

Come ogni anno i richiedenti asilo ospitati presso i CAS della coop Giovani e Comunitá di Capannori e Lucca hanno partecipato all’inizia di pulizia partecipata promossa dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord in collaborazione col comune di Capannori e Legambiente.

Dipendenti del Consorzio affiancati dai volontari: di Legambiente e i richiedenti asilo delle nostre strutture ricettive; hanno formato 4 squadre che si sono messe all’opera per ripulire il canale nuovo su rio Nocella e sul fosso che costeggia il viale Europa.

L’attività di volontariato fa parte del processo di integrazione che i richiedenti asilo svolgono presso le nostre strutture. L’integrazione non si raggiunge solo con l’apprendimento della lingua e delle normative dello stato italiano, ma anche condividendo con altri cittadini italiani, in maniera volontaria, la cura dei beni comuni; in particolare la cura dell’ambiente circostante in cui stanno vivendo. Per questo motivo diamo un grande valore a queste collaborazioni con gli enti pubblici e associaciozioni e favoriamo la nascita di sempre nuove iniziative che vadano nella direzione di formare comunitá creando ponti di collaborazione fra enti (pubblici e privati) e singoli cittadini, di qualunque nazionalità, genere e religione.